Accessori e tecnologia

Liberi da incidenti, stress ed emissioni

Una mobilità libera da incidenti, stress ed emissioni. E’ l’impegno su cui sta lavorando Bosch. Il fornitore mondiale di servizi e tecnologie presenterà le proprie innovazioni di settore al 68esimo Salone internazionale dell'automobile di Francoforte. Vediamo le principali novità

Sistema di parcheggio autonomo

Parcheggiare auto senza conducenteNe abbiamo già parlato: il parcheggio senza guidatore consente di risparmiare tempo e riduce lo stress. Presso il garage del Museo Mercedes-Benz di Stoccarda, Bosch e Daimler hanno unito le forze al fine di rendere il parcheggio autonomo una realtà. Utilizzando il proprio smartphone è ora possibile parcheggiare automaticamente la propria auto nello spazio assegnato senza dover controllare la manovra. Il parcheggio autonomo è reso possibile dall'interconnessione tra la tecnologia di bordo del veicolo e l'infrastruttura di parcheggio intelligente fornita da Bosch.

 

Assale elettrico (e-axle): 

E-axle BoschL'e-axle è una soluzione compatta ed economica per propulsori elettrici montati su veicoli a batteria elettrica e ibridi. Grazie a questa innovazione, il motore elettrico, power electronics del sistema di alimentazione e la trasmissione sono integrati in un'unica unità compatta che comanda direttamente l'assale del veicolo.

Batteria a 48 V

 Unitamente a una boost recuperation machine e un convertitore CC-CC, la batteria a 48 V è il componente principale del sistema a 48 V. Questa batteria immagazzina l'energia di frenata recuperata per rilasciarla in seguito al motore elettrico e fornirla al sistema elettrico del veicolo. L'altezza di montaggio ridotta della batteria (di soli 90 millimetri) consente più opzioni di posizionamento che permettono l'installazione sotto il sedile o sotto la ruota di scorta, ad esempio. Il raffreddamento passivo consente un design compatto, contribuisce a ottimizzare i costi e, come ulteriore fattore di comfort, rende la batteria pressoché silenziosa.

 

Guida autonoma

Dall'inizio del prossimo decennio è possibile che la guida altamente autonoma (livello SAE 3) su strade a scorrimento veloce sia consentita alle auto dotate di tecnologia Bosch. Inoltre, Bosch sta collaborando con Daimler per rendere possibile la guida completamente autonoma  e la mobilità senza conducente) nelle città. Bosch e Daimler intendono sviluppare e produrre un sistema di guida autonoma per "robocab" già a partire dal 2020.

Impianto frenante

 iBooster è stata progettata per essere ancor più compatta e generare altresì con maggiore reattività la pressione frenante necessaria. L'impianto iBooster è adatto ad ogni tipo di propulsione, in particolare quelli dei veicoli ibridi ed elettrici. Insieme all'electric power steering ESP, il sistema di potenziamento del freno elettromeccanico assicura la ridondanza dell'impianto frenante. Caratteristica fondamentale per i sistemi di guida autonoma. Infatti, se uno dei due componenti subisce un'avaria l'altro può decelerare e fare arrestare l'auto a guida autonoma in tutta sicurezza, senza che il conducente debba intervenire.

Protezione

Guida sicuraLa sicurezza del veicolo e la protezione possono essere ulteriormente migliorate attraverso la connessione intelligente dei sensori surround e dei sensori di rilevamento dell'ambiente circostante, quelli di contatto e i sistemi di sicurezza passiva nonché con i sistemi frenanti e di sterzo. Se i sensori rilevano una potenziale collisione, i sistemi di sicurezza passiva (come airbag e pretensionatori delle cinture di sicurezza) possono essere azionati più rapidamente. Inoltre, l'effetto di ritenuta di tali sistemi può essere personalizzato con la massima precisione sullo scenario specifico. In questo modo si contribuisce a ridurre i potenziali danni.

 


 

Commenta