Accessori e tecnologia

Telematica sempre più presente a bordo delle auto aziendali

Telematica sempre più presente a bordo delle auto aziendaliCresce l’uso di dispositivi telematici a bordo delle flotte aziendali di medie e piccole dimensioni: più del 60 per cento li utilizza e il 57 per cento sta valutando di ampliare la propria dotazione di intelligence. Verifica della manutenzione, gestione dei crash e dei furti sono le informazioni oggi più richieste ai dispositivi dai fleet manager che per il futuro si dichiarano interessati anche al monitoraggio dello stile di guida del driver e alle segnalazioni degli alert diagnostici. Questi i principali risultati che emergono dalla ricerca “La telematica sale a bordo delle flotte aziendali”, promossa da Top Thousand, l’Osservatorio sulla mobilità aziendale composto da Fleet e Mobility Manager di grandi aziende, in collaborazione con Sumo Publishing.

Manutenzione, incidenti e furti, le informazioni più richieste

Ai fleet manager non sfuggono i vantaggi, già oggi significativi, offerti dagli strumenti telematici più diffusi e le diverse opportunità per il futuro che l’evoluzione tecnologica e di analisi dei Big Data potranno offrire alle aziende.  Verifica e monitoraggio della manutenzione (indicate dal 28% del campione), furti e appropriazioni indebite (24%) e gestione dei crash (22%) sono, dunque, i veri “osservati speciali” dei dispositivi telematici oggi presenti a bordo dei veicoli. Per i gestori delle flotte questi fattori rappresentano primarie voci di costo nella vita quotidiana del parco e la possibilità di disporre di informazioni e di un monitoraggio in tempo reale che ne consenta un’efficace gestione risulta quanto mai preziosa. Seguono altri parametri strategici come la verifica dei consumi di carburante, anche al fine di evitare eventuali truffe, e degli stili di guida dei driver, con l’obiettivo di responsabilizzarlo e di ridurre i costi assicurativi.

 

 

 

 

 

Commenta