Automotive

BMW punta sulla guida autonoma con il suo nuovo centro di sviluppo

Il tempo trascorre velocemente, l’obiettivo che molte case automobilistiche si sono prefissate, quello entro il 2020, di raggiungere la perfezione nel campo della guida autonoma, è alle porte e così anche in BMW si stanno compiendo passi da gigante, pur di arrivare quanto meno ad esser protagonisti di questa nuova era. 

Al BMW iNext del 2021, la guida autonoma, elettrica e completamente connessa avrà un ruolo da protagonista, e così nel nuovo campus di Unterschleissheim di Monaco di Baviera, si sta lavorando sodo pur di arrivare in netto anticipo rispetto alla concorrenza, per primi. 

Attualmente sono circa 600 le persone impiegate nello sviluppo della guida autonoma automatizzata in BMW , il nuovo obiettivo per la casa automobilistica tedesca è di arrivare a 2.000 dipendenti, entro i prossimi anni.

Nuove squadre di lavoro, agili ,brevi, intraprendenti, saranno il cuore di una nuova era tecnologica; nel nuovo campus si testano le nuove tecnologie, unendo i vantaggi di una start-up veloce e flessibile, con i potenti mezzi a disposizione di un marchio leader nel settore automotive. 

BMW potrà vantarsi di esser creatore e sviluppatore del proprio software: grazie anche all’utilizzo del ROS (Robot Operating System), in Germani, i progressi sono tangibili e visibili giorno dopo giorno.

Il futuro è alle porte, secondo BMW

a cura di Marco Lasala

Commenta