Automotive

Bosch lavora sulle smart city, le città vivibili nel futuro

Bosch lavora sulle smart city, le città vivibili nel futuro, dove l’intelligenza artificiale, riesce, in tempo reale, a risolvere problemi di vita quotidiana.

Secondo recenti studi condotti dalle Nazioni Unite, le popolazioni delle città stanno aumentando, c’è un bisogno sconfinato di ricavare spazi intelligenti all0interno delle grandi città per renderle vivibili ed intelligenti: Bosch lavora per permettere alle piccole e grandi metropoli di affrontare il problema del sovraffollamento, con sicurezza e miglioramento della qualità di vita.

Dall’analisi delle acque a quelle dell’aria, sensori e posti nella smart city, renderanno le città accoglienti: il mercato delle soluzioni per città intelligenti crescere fino al 2020 del 19% l’anno, il concetto di intelligent city non è più utopia, ma realtà. 

Bosch è coinvolta in 14 grandi progetti che riguardano città quali San Francisco, Berlino, Singapore, Stoccarda, Tianjin: nella Bay Area di San Leandro, l’azienda ha fornito circa 5000 semafori a led ed un sistema di illuminazione pubblica attivo solo quando realmente necessario. 

I sensori presenti sui semafori, analizzano anche la qualità dell’aria, mentre le telecamere, reindirizzano il traffico automaticamente in caso di congestione. 

Il traffico urbano aumenterà sempre di più: entro il 2050, di circa un terzo! Bosch grazie al suo community-based parking, semplifica la ricerca del parcheggio, perché le auto sono connesse tra di loro, anche quelle parcheggiate, realizzando in real time, una mappa digitale.

Marco Lasala

Commenta