Automotive

Se vendo l'auto posso avere il rimborso del bollo appena pagato?

Bollo autoBollo auto, da sempre tarlo per l'automobilista e proprietario di un veicolo. Cerchiamo, con l'aiuto de La legge per tutti, di fare chiarezza su alcuni dei casi in cui è possibile avere rimborso o esserne esenti. La domanda più frequente è: "Chi vende l’auto può trasferire il bollo sulla nuova o pagarne solo una parte?"

In caso di auto venduta

il bollo ormai già pagato non può essere trasferito sul nuovo mezzo, si azzera il tutto e si riparte da capo con un nuovo bollo in quanto è legato all’auto cui si riferisce, dunque non può passare a veicolo diverso.

Per quanto riguarda il pagamento di un bollo residuo solo per pochi mesi,

questo non può essere frazionato o dilazionato in quanto la tassa è annuale. Non è possibile ricevere rimborso in caso di furto, sinistro o rottamazione, dunque anche in caso di vendita. Però, piccolo consiglio, se la proprietà del veicolo cambia nel mese utile al pagamento, il bollo dovrà pagarlo il nuovo proprietario. Nel caso in cui il veicolo venisse venduto ad un concessionario, questo dovrà provvedere coprire il costo del bollo fino alla vendita a terzi, dunque il ‘vecchio’ proprietario ovviamente sarà esente dall’imposta.

In caso di rottamazione

alcune Regioni come Lombardia, Emilia Romagna, Basilicata, Calabria e Abruzzo, hanno stabilito un rimborso solo in caso di radiazione del veicolo dal PRA per demolizione o esportazione all’estero. Il tutto però va dimostrato da specifico certificato di rottamazione con data precisa. 

Costanza Tagliamonte

Commenta