Automotive

La nuova Volkswagen Arteon e il Cruise Control adattivo ACC

Si sente sempre più spesso parlare di Cruise Control Adattivo, di quel classico regolatore di velocità che non fa altro che mantenere costante la velocità della vettura, ma in realtà, oggi il ruolo dell’ACC è molto più complesso, soprattutto sulle auto di nuovissima generazione come la Volkswagen Arteon.

Regolare la velocità in funzione non solo del veicolo che ci precede, ma tenendo conto anche dei limiti di velocità, della segnaletica stradale e della presenza di curve, incrocio e rotatorie, il Cruise Control Adattivo sulla nuova Volkswagen Arteon gioca un ruolo fondamentale, perché diventa un vero e proprio assistente alla guida.

Grazie alla presenza del navigatore satellite e di telecamere attive, il nuovo ACC reagisce alle curve ed ai limiti di velocità, integrando anche un controllo perimetrale della frenata attraverso il Front Assist, dispositivo che ora integra anche la fermata d’emergenza City.

Da zero a 210 km/h, il nuovissimo ACC presente sulla Volkswagen Arteon, mantiene costante la velocità impostata, agendo su freni, sterzo ed acceleratore: in ogni momento può esser disattivato, perché questo dispositivo semiautomatico lascia al guidatore la libertà di intervenire attraverso freno ed acceleratore.

Marco Lasala

Commenta