Inforicambi

Donne e motori

Discovery Land Rover e i suoi piccoli progettisti

Rendere la fase di progettazione di un’automobile un’esperienza divertente e creativa è un obiettivo difficile, ma importante che Land Rover con la sua nuova Discovery ha raggiunto alla grande.

Sappiamo tutti che uno dei punti di partenza per la creazione di un prodotto sta nell’identificazione di uno specifico target e lo scopo sta nella soddisfazione dei bisogni di quest’ultimo. Così Land Rover ha messo nelle mani dei capi famiglia la scelta delle caratteristiche che un’automobile dovrebbe avere.

 

Il coinvolgimento dei più piccoli

No, non è ai padri che si è rivolta, bensì ai figli! I bambini sono stati protagonisti nella definizione dei dettagli, ma soprattutto nella creazione del simpatico e coloratissimo camouflage utilizzato per nascondere l’auto. La divisione dei compiti è stata questa: i genitori si sono dedicati allo sviluppo di una nuova Land Rover ed i figli hanno osservato e provato il prodotto con severità ed estrema sincerità, stando bene attenti a non spifferare il segreto del lavoro dei loro genitori fino all’uscita dell’auto.

 

La tecnologia Land Rover

La nuova Discovery è stata ideata per le famiglie, da qui il contributo dei più piccoli. Lo dimostrano le tecnologie utilizzate che rendono l’esperienza a bordo più confortevole e piacevole.

La Intelligent Seat Fold tramite l'app InControl Remote permette, dal proprio smartphone, di riconfigurare a distanza il layout dei sedili posteriori in soli 14 secondi ed è compatibile con iOS e Android. Sono caratteristiche pensate per ottimizzare il tempo specialmente quando si hanno bambini piccoli e si è sempre di fretta.

Per scoprire di più è necessario aspettare alla premiere mondiale del 28 settembre al salone di Parigi.

Intanto il video sottostante ci mostra il percorso di creazione e approvazione della Nuova Discovery da parte dei bambini.

 

A cura di Costanza Tagliamonte

Commenta