Inforicambi

Green

Tesla Motors: le nuove tariffe sulle auto elettriche

Tesla Motors, casa produttrice di auto alimentate da energia elettrica fondata nel 2003 ha da anni iniziato, a installare anche le unità di ricarica dove appunto è possibile collegare le auto per fare “il pieno” di elettricità (si contano 4625 unità distribuite in 735 stazioni).

Fino ad oggi la ricarica presso queste stazioni non prevedeva costi aggiuntivi ma dal 1 gennaio 2017 è previsto un cambiamento.

I modelli Tesla acquistati oltre il 1 gennaio 2017, oltre il prezzo dell’auto, dovranno pagare anche le ricariche una volta esaurito un bonus iniziale annuale di 400 kWh, che si rinnoverà ogni anno, equivalenti a circa 1600 chilometri.

Una volta esaurito tale bonus sarà applicata una tariffa che più sarà elevato il numero dei chilometri percorsi più crescerà.

E’ opportuno specificare che coloro che hanno acquistato e ordinato un’auto Tesla prima del 1 gennaio prossimo ma ne prenderanno possesso dopo saranno esentati dalle tariffe.

Il CEO di Tesla, Elon Musk, ha prontamente dichiarato che i proventi derivati dai costi aggiuntivi sono finalizzati ad essere reinvestiti nello stesso ciclo produttivo delle auto al fine di incoraggiare gli attuali clienti a godere di una migliore esperienza e ovviamente lo stesso discorso vale per nuovi e potenziali clienti, i quali saranno spinti a passare ai modelli di Tesla.

Questa mossa di mercato porterà i benefici previsti dalla casa californiana ? oppure il rischio è quello di scoraggiare i potenziali acquirenti invece di incoraggiarli ?

A cura di: Massimo De Vivo.

Commenta