Lavoro ed Economia

Acquisto auto: saldi estivi anche in concessionaria?

Estate, tempo di saldi. Lo si capisce quando, ad una data ben definita,  alle vie di accesso di centri commerciali e di outlet si formano code lunghissime di potenziali clienti in cerca di affari. Affari che, a ben vedere, possono ricercarsi nel periodo estivo anche nel comparto auto. Ovvio che per l’acquisto dell’auto e/o dei servizi connessi non sono contemplati periodi legislativamente predefiniti per ottenere sconti particolari. Ma a condizionare la possibilità di concludere affari più interessanti in certi momenti dell’anno sono soprattutto alcuni trend stagionali ed alcune abitudini degli automobilisti che dealer ed officine sono interessati a cavalcare e a soddisfare. 

Un mare di auto in offerta

parco autoAuto nuove, Buy Back da Noleggio e da Flotte, Km Zero, Auto Semestrali, Demo, Usati da Permuta: nei piazzali delle concessionarie sono presenti migliaia di auto ferme e disponibili per la vendita a privati. In molti casi addirittura le stesse concessionarie si stanno organizzando con soluzioni di noleggio attraverso auto immatricolate in proprio e offerte a potenziali clienti. Per i trend stagionali del mercato auto il picco prevedibile di vendita è classicamente dalla fine di febbraio, per cui verso la fase estiva i rivenditori e le Case Madri “tirano le somme” del trimestre Marzo – Maggio, tradizionalmente di riferimento per i risultati annui. Da Giugno ad Agosto chiaramente i Saloni e le attività di vendita non si estinguono e non vanno (completamente) in vacanza, ma certo i dealer e le filiali italiane dei Marchi in commercio mettono in campo ogni possibile iniziativa promozionale e di incentivo per convincere gli automobilisti a non rimandare a dopo l’estate l’acquisto della propria auto.  Come detto da diversi anni le Km. Zero stanno conquistando una posizione privilegiata  nelle formule di offerta. E spesso diventano una alternativa comparabile al nuovo pari modello.  Come spesso accade per le offerte del Black Friday, che riprendendo l’sperienza americana, riguardano l’intera settimana oppure il weekend del venerdì interessato, in alcuni casi ci sono anche “offerte lampo”, che in qualche volta le concessionarie più organizzate lanciano sui siti aziendali, consentendo il blocco dell’offerta con il pagamento via PayPal o Carta di Credito dell’acconto richiesto.

Pneumatici estivi, sconti da fine stagione

pneumaticiSugli pneumatici esiste ancora diversa approssimazione ed una informazione non lineare. I pneumatici estivi offrono prestazioni ottimali su tutti i possibili ambiti di utilizzo turistico durante i mesi più caldi: infatti presentano un tipo di mescola generalmente più “dura” che ammorbidendosi progressivamente con le tipiche Presentano una mescola relativamente dura che si ammorbidisce con le temperature tipiche della stagione e si adatta ottimamente sia in caso di fondo asciutto che nelle improvvise e perniciose “sgrullate” di pioggia estiva. Infatti il disegno del battistrada è studiato per ridurre il pericoloso “acquaplaning” conseguente all’eventuale repentino ristagno ed accumulo di acqua piovana estiva, dove tuttavia il rischio più grave è la “saponificazione” del sedimento che tende a mantenersi in galleggiamento sul manto bagnato. Chiaramente la durezza della gomma del battistrada ed il particolare disegno riducono anche, sensibilmente, l’attrito potenziale tra pneumatico e manto stradale, con particolare beneficio sui consumi nelle lunghe percorrenze.

Tagliando estivo: quando la sdraio è in officina

tagliando autoDurante l’estate, ne abbiamo parlato anche in altri articoli, l’uso dell’auto può rivelarsi più estremo e defatigante rispetto all’utilizzo abituale nel corso dell’anno: temperature estreme, un sovraccarico di bagagli e di passeggeri, un andirivieni fra traghetti, aereoporti, banchine portuali e altro, maratone chilometriche nei luoghi e nei percorsi più consueti per l’estate dei vacanzieri, come ad esempio zone balneari (con clima tipico, contrassegnato da sabbia trasportata dal vento e salsedine che si appiccica alle lamiere ed ai circuiti elettrici dell’auto); oppure luoghi di montagna, con percorsi rocciosi e strade bianche, un utilizzo forte della frizione in salita. Senza considerare che un inconveniente o un danno meccanico in zone di vacanza o in trasferta potrebbe costarci davvero caro. Per tutto questo non si dovrebbe mai trascurare un apposito check up in officina preliminare alle trasferte estive: da considerare che molte Reti di Officine e molti Centri Autorizzati od Ufficiali offrono tagliandi estivi spesso a prezzi scontati.

Riccardo Bellumori

Commenta