Ricambi auto

Ciao Andrea: meccanico dal cuore d’oro!

Andrea Comand - meccanicoPrima di morire il suo ultimo desiderio è stato quello di lasciare la propria officina ai suoi dipendenti. Un gesto, dal valore etico così importante, che segna e testimonia l’immenso legame affettivo tra titolare e organico lavorativo: proprio come se fosse una famiglia. Una vera community. Ed così che è stato per Andrea Comand (nella foto): l’imprenditore, purtroppo stroncato giovanissimo all’età di 39 anni da un male incurabile, verrà ricordato proprio per questo nobilissimo gesto. Come riporta il Messaggero Veneto, il gestore dell’officina “Garage srl” di Mortegliano (officina friulana specializzata anche nell'istallazione di impianti a gas) prima di morire ha espresso la sue ultime volontà: lasciare la sua azienda in mano ai suoi 5 dipendenti. Collaboratori che per Andrea erano più che semplici lavoratori. Bensì persone di fiducia con cui ha condiviso un percorso di crescita aziendale. I 5 eredi hanno esaudito il sogno di Andrea. Hanno soddisfatto tutto l’iter necessario per rilevare la società di via Buiatti, comprando, oltre le quote donate da Andrea, anche le restanti azioni della ditta. Davvero toccante il messaggio che i dipendenti hanno voluto mandare ad Andrea (da sempre amante dei motori ed esperto autoriparatore) dalle colonne del quotidiano: “Come sempre – si legge nell’articolo della testata giornalistica - ci ha spiazzati con i suoi gesti istintivi, diretti, concreti impegnativi ma fatti sempre con il cuore. Ci ha insegnato a camminare da soli perché non era una persona gelosa del suo sapere ma orgogliosa di far crescere le persone che aveva scelto alle sue dipendenze”.  Un esempio di altruismo, un gesto di amore verso il prossimo, una nobile pagina di storia d’impresa che verrà ricordata in eterno.

 

Commenta