Ricambi auto

Autodis: biglietto andata e ritorno con la Francia

magazzino ricambi AutodisPer  Autodis, il legame Italia-Francia sarà alquanto essenziale e strategico per implementare le logiche di sviluppo nell’aftermaket indipendente. Nel primo evento targato Autodis Italia (svoltosi di recente a Parigi), Italo Baruffaldi (Ceo Ovam e Consigliere Delegato Autodis Italia Holding) e Paolo Morfino (Ceo Autodis Italia Holding), hanno presentato ai ricambisti presenti al meeting i numeri e la filosofia aziendale di Autodistribution, i dettagli della collaborazione tra Italia e Francia e la strategia commerciale di Autodis. La new-co nazionale (ne fanno parte Autodis Group – Autodistribution - Ovam GroupTop Car e Ricauto ) sta lavorando per importare dalla Francia e offrire ai propri clienti nuove opportunità e progetti (private label, network officina e novità dal mondo digitale). L’intento è anche quello di sviluppare importanti relazioni operative con aziende. In cantiere, c’è l’ipotesi di creare una potenziale sinergia con alcune imprese del gruppo come Cora, noto player francese della distribuzione di ricambi carrozzeria con sede a Lione. L’iniziativa di Autodis ha permesso ai partecipanti di visitare anche il magazzino automatizzato (Logisteo) di Autodistribution (importante realtà  dell’aftermarket francese ) dove è stato spiegato come viene gestita la merce in tutte le fasi: picking, stocking, preparazione e consegna. Degni di nota i numeri della logistica in dotazione: 32.000 metriquadri di superficie,  120.000 riferimenti a magazzino e 148 dipendenti.

S.B.

Commenta