Ricambi auto

Autoricambi rubati e venduti sul web

Autoricambi rubati e poi venduti online. Dopo l’ultimo caso rinvenuto in Campania lo scorso mese di aprile, ora un altro illecito è stato smascherato dalla Guardia di Finanza di Torino. Denunciati per ricettazione 2 connazionali 35 e 60 anni. Gli uomini avevano messo in piedi, come riporta ‘La Stampa di Torino’, un’officina clandestina “al cui interno – si legge  - smontavano e modificavano scooter, motociclette e autocarri bottino di furti messi a segno in Torino e provincia, per poi rivenderli su internet”. Merce che poi veniva immessa nei canali digitali a prezzi vantaggiosi per essere venduta. Il reato è stato scoperto mediate un’attività investigativa che ha portato i militari a fingersi interessati all’acquisto di un’apecar risultata rubata e messa in vendita online per poche centinaia di euro. Da qui sono scattate, poi, delle perquisizioni che hanno permesso alle Fiamme Gialle di scoprire due locali, ubicati nel quartiere Barriera di Milano, in cui era stata messa in piedi l’officina abusiva che è stata poi oggetto di sequestro. Sono ora in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare gli altri automezzi rubati.

 

Commenta