Ricambi auto

Batteria auto, c’è lo strumento salvamemoria di Intec

Fino a qualche tempo fa, prima che l’auto diventasse un concentrato di tecnologia che permea ogni suo componente, la sostituzione della batteria di una vettura era un’operazione abbastanza semplice che lo stesso automobilista era in grado di fare. Oggi, invece, la presenza di diverse centraline e sistemi elettronici la rende più difficile. E spesso necessita l’uso di una batteria tampone al fine di evitare l’azzeramento delle centraline. Proprio per questo Intec, impresa torinese operante nella distribuzione di attrezzature, immette sul mercato uno specifico strumento concepito per per salvare le memorie quando si stacca la batteria della vettura. Si chiama OBD-L ed è dotato di connettore OBD e di una spina da 12 volt. L’attrezzatura conserva e preserva tutte le memorie presenti nelle centraline dell’auto. Ed è in grado  di non perdere i dati registrati sui dispositivi elettronici. Pochi e semplici gli step per mettere in esercizio l’attrezzatura: innanzitutto va collegata la spina da 12 volt alla presa accendisigari presente su un avviatore di emergenza. Poi, è necessario collegare lo strumento alla presa OBD, aspettando giusto il tempo per verificare che tutte le memorie siano protette. Quando si accende la luce verde, è possibile procedere alla sostituzione della batteria. Nel caso si verifichino imprevisti picchi di corrente, il sistema è protetto da un fusibile che evita danni alle centraline o alla presa OBD. Lo strumento è davvero strasversale perchè lavora con la maggior parte dei veicoli alimentati a 12 volt: moto, auto, veicoli commerciali sia leggeri sia pesanti e persino trattori.

 

Commenta