Ricambi auto

Etecno1 rivoluziona il mercato delle candelette diesel

Il nome in codice è ‘GX3000’ ed è la nuova serie di candelette di preriscaldo nata in casa Etecno1. L’azienda parmense, operante da più di 30 anni nell’aftermarket automobilistico, ha dato vita ad un’importante innovazione di comparto, concependo una candeletta: “molto bilanciata – spiega il Ceo Cristiano Bondani (nella foto) - come caratteristiche termiche e meccaniche in grado di rimpiazzare nel ricambio le candelette ceramiche a 7V. Una gamma che negli ultimi due anni ci ha dato notevoli soddisfazioni ed è stata molto apprezzata dalla clientela”. Reduce da un nuovo accordo di partenariato nel Sud-Est Europa con Groupauto Adria, l’impresa di Corneliano D’Alba accelera nel campo della ricerca e sviluppo.  “Abbiamo così sviluppato -aggiunge-  una tecnologia resistiva ad alta temperatura grazie ad una collaborazione con General Motors Powertrain in un progetto di ricerca per motorizzazioni ibride finanziato dalla Regione Piemonte. Una innovazione che permette la realizzazione di candelette diesel a 7V con prestazioni operative all’interno dei propulsori che si avvicinano a quelle delle candelette ceramiche, utilizzando però leghe in ferro nickel cromo e cobalto che non presentano i problemi di fragilità tipici dei materiali ceramici”. Il richiamo è all’impiego della tecnologia ceramica piezoelettrica che richiede un processo produttivo differente da quello utilizzato nella costruzione delle candelette resistive metalliche. “Molti costruttori – conclude Bondani -  hanno quindi adottato una risposta a questa tecnologia acquistando le barrette riscaldanti o cercando di riprodurre le prestazioni ceramiche al meglio con tecnologia a filamento resistivo”. Da qui prende forma e sostanza la nuova famiglia di candelette Etecno1 (facente parte di Sthenos Alliance) che ambisce a diventare sempre più un valido prodotto nel post vendita multimarca. Stefano Belfiore

 

Commenta