Ricambi auto

Gommisti: tariffario unico per valorizzare le prestazioni

Bisogna fare sistema, realizzando una strategia comune che valorizzi nel migliore dei modi la professionalità degli operatori del settore. Così il comparto potrà avere la giusta spinta verso una crescita stabile e duratura. N’è convinto Raniero Vettori (nella foto): il referente nazionale della CNA Gommisti guarda con attenzione e punta alla realizzazione di un gruppo di lavoro, all’interno del segmento associativo, in grado di studiare ed analizzare le necessità di chi lavora ogni giorno con gli pneumatici soprattutto in ottica di vendita. “Sappiamo bene – esordisce – che il web è imperante nelle attuali logiche d’acquisto, interessando anche il nostro settore (con non pochi effetti collaterali). Dobbiamo farci trovare pronti per far valere, nel modo adeguato, la nostra professionalità la cui redditività è data dalle nostre prestazioni”. Un messaggio importante che Vettori ha lanciato dal palco di Ferrara dove di recente CNA ha tenuto un convegno nazionale dedicato proprio alla categoria. “Penso – continua – che sia utile costruire una rete di assistenza collettiva che tuteli nel migliore dei modi la manodopera, da cui poter ricavare un tariffario unico delle prestazioni che venga rispettato da tutti”. Segno di come la CNA sia intenzionata ad accompagnare l’evoluzione della categoria supportandola con tutti gli strumenti necessari. Un altro è la formazione professionale. Campo su cui sta lavorando assiduamente l’Associazione. “E’ essenziale – evidenzia – per la crescita dei nostri operatori”. Poi l’annuncio: “Se dovessi essere rieletto – dice Vettori – mi impegnerò a sviluppare percorsi didattici che possano erudire adeguatamente i nostri gommisti su quelle che sono le giuste attrezzature da utilizzare nel proprio habitat di lavoro”. Molti lamentano la mancanza di requisiti normativi funzionali a disciplinare i locali dove si svolge l’attività di gommista (alcune volte ‘luoghi di fortuna’ che non rispettano nemmeno le regole sulla sicurezza sul lavoro). Da qui la volontà di Vettori verso una formazione adeguata alla tipologia di mansione.

Stefano Belfiore

 

Commenta