Ricambi auto

IDIR avvia la distribuzione dei prodotti frenanti Hella Pagid

IDIR avvia la distribuzione dei prodotti frenanti Hella PagidDa gennaio 2019 IDIR avvierà la distribuzione dei prodotti frenanti Hella Pagid Brake Systems sul mercato Italiano. Hella Pagid è una joint venture tra HELLA e TMD Friction (player mondiale nella produzione di componenti frenanti per autoveicoli) costituita per la distribuzione a livello internazionale della gamma PAGID: premium brand appartenente a questo produttore. Il programma frenante è costituito da oltre 1.400 codici di pastiglie freno e 1.600 dischi. Inoltre ad una gamma di idraulica freni (incluse le pinze) il cui lancio è previsto nel corso del 2019. Oltre da che dalla completezza della gamma (copertura prossima al 100% del circolante europeo), il prodotto è fortemente caratterizzato da una elevata qualità che deriva dalle competenze e dalla pluriennale esperienza di TMD Friction nel primo equipaggiamento di tutte le principali case automobilistiche. “Siamo lieti di aver condiviso con IDIR un progetto e piano di sviluppo della collaborazione (peraltro in corso di estensione ad altre gamme di prodotto) che coniuga la grande e comprovata capacità commerciale e marketing di detta organizzazione con un programma commerciale di primissimo livello quale quello di Hella Pagid” dice Alberto Serra, Sales Manager di Hella spa. “I prodotti della linea Hella Pagid saranno ospitati all’interno del nostro nuovo hub logistico Idir Maddaloni, pronti per essere distribuiti ogni giorno in tutta Italia. Abbiamo infatti individuato in questo fornitore una reciprocità valida dal punto di vista commerciale: da un lato una grande azienda, inserita nel nostro circuito internazionale Temot, che si sta rafforzando su un mercato, quello italiano, che chiede in continuazione prodotti differenzianti; dall’altro la nostra strategia di allargamento dell’offerta per creare con i ricambisti crescite sostenibili e selettive con i produttori primo impianto e premium. In Hella Pagid dunque un elemento che ha alla base una condivisione di intenti che lascia a tutti gli operatori della nostra filiera ottime prospettive” spiega Sergio Monzeglio, Ceo di IDIR.

Commenta