Ricambi auto

L’iDisc: il nuovo freno a disco ecofriendly

Si chiama iDisc. E’ il nuovo freno a disco ecofriendly, sviluppato da Buderus Guss (consociata di Bosch), che contribuisce a ridurre le emissioni di particolato nelle città, generando fino al  90 per cento in meno di polvere dei freni. L'iDisc è già entrato in produzione per una casa automobilistica europea ed è destinato a rivoluzionare il mercato dei freni a disco.

Il punto di forza

Il freno a disco di BoschE’ nel rivestimento in carburo di tungsteno che attualmente solo Buderus Guss è in grado di realizzare. La tecnologia è basata su un freno a disco tradizionale in ghisa. Per trasformare un disco tradizionale in un iDisc, le zone di attrito prima di essere rivestite, vengono sottoposte a trattamento meccanico, termico e galvanico. L'intero processo è stato sviluppato e affinato dai ricercatori di Buderus Guss e Bosch nel corso di molti anni. A livello di prezzo, l'iDisc è all'incirca 3 volte più costoso di un freno a disco normale in ghisa e 3 volte meno costoso di un freno a disco in ceramica. Il prezzo è destinato a scendere progressivamente, di pari passo con l'aumento dei volumi di produzione.

 

Zero segni di solchi, zero ruggine

iDisc di BoschL'adozione del nuovo freno a disco iDisc comporta numerosi altri vantaggi. Oltre a una riduzione drastica della polvere dei freni, il rivestimento in carburo assicura una maggiore sicurezza operativa. Le prestazioni di frenata sono simili a quelle dei freni ceramici, soprattutto a livello di ‘fading’, o riduzione della potenza dopo ripetute frenate. L'iDisc si comporta come un freno a disco in ceramica, ovvero è molto più stabile e tende a non subire perdite di prestazioni nella potenza di frenata. Anche l'usura è molto più contenuta. Infatti a seconda della resistenza del rivestimento in carburo, un iDisc può avere una durata utile doppia rispetto a quella di un freno normale e gli anelli di attrito sono esenti da solchi o scanalature. Anche la corrosione è stata pressoché eliminata, un vantaggio soprattutto per le auto elettriche poiché recuperando energia in frenata esse sollecitano meno i freni, evitando la conseguente formazione di ruggine sugli anelli di attrito.

Mai più residui di sporco sui cerchioni

Il disco freno che ama l'ambienteIl rivestimento lucido in carburo è resistente all'usura ed esente da corrosione. Conserva un aspetto perfetto anche dopo anni di utilizzo ed è pertanto la soluzione ideale per chi ama i cerchioni scoperti. Non ultimo, la riduzione del 90 per cento della polvere dei freni elimina la necessità di dover periodicamente pulire i cerchioni con detergenti aggressivi. 

Commenta