Ricambi auto

Il lato nero degli autoricambi

carabinieri agrigentoUn’autofficina abusiva e un operaio trovato a lavorare in un negozio di autoricambi senza i regolari permessi. E’ quanto rinvenuto a seguito di un imponente servizio dei Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento per contrastare reati ambientali. Complessivamente sono state effettuate 20i attività ispettive. Il bilancio delle verifiche è di 4 discariche abusive scoperte, 7 denunce, mentre sono state sequestrate circa 2 tonnellate di materiale ferroso di illecita provenienza. In particolare: a Palma di Montechiaro (Ag), i Carabinieri hanno sequestrato un garage adibito abusivamente ad autofficina meccanica, risultato privo delle necessarie autorizzazioni, deferendo un 40 enne, elevando sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di 5.000 euro circa. A Campobello di Licata (Ag), al termine di ispezione presso un esercizio di  autoricambi, e’ stata accertata la presenza di un lavoratore in nero ed al datore di lavoro è stata contestata una multa di 3.750 euro. Invece a Canicattì (Ag), nel corso di un’ispezione presso un’autocarrozzeria, i Carabinieri hanno deferito un 70enne, accertando che aveva fatto depositare in modo incontrollato rifiuti pericolosi di varia natura, senza detenere i prescritti registri, omettendo di inoltrare la prevista documentazione al Comune, esercitando un’attività diversa da quella registrata alla camera di commercio.

Commenta