Ricambi auto

Il missile superveloce dell’aftermarket statunitense

Da 277 miliardi generati nel 2016 fino a volare a quota 316 miliardi di dollari nel 2020. E’ un missile potentissimo l’aftermarket automobilistico statunitense. Di nuovo l’Automotive Aftermarket Suppliers Association insieme ad  Auto Care Association  fotografa lo stato di salute del post vendita americano. Il salto in avanti è evidente: parliamo di circa 39 miliardi di dollari in più nel quadriennio preso in esame con un tasso di crescita annuale del 3,6 per cento. Ancora una volta è l’anzianità del parco auto (11 anni l’età media dei veicoli leggeri) a tirare in alto il settore con evidenti e importanti opportunità per la riparazione e il conseguente service di ricambi. Un’industria forte e solida che guarda con attenzione alle nuove forme di mobilità che riguarderanno l’auto del futuro. S.B.

 

Commenta