Ricambi auto

Polo produttivo in Messico

Bosch investirà 100 milioni di euro in un nuovo stabilimento a Celaya, nel Messico Centrale, che entrerà in funzione entro il 2020 per produrre componenti elettronici. L’industria produrrà centraline elettroniche per il mercato americano. Si tratta di componenti chiave per la mobilità connessa. Insieme a Juárez, Celaya sarà la sede del secondo stabilimento della divisione Automotive Electronics in Messico.

Perché in Messico

Negli ultimi anni l’emergente mercato latino americano è diventato altamente industrializzato, soprattutto grazie all’impulso del settore automotive. Solo nel 2017 in Messico sono stati prodotti quasi 3,8 milioni di veicoli. Per aumentare l’efficacia e la competitività come polo produttivo leader nel mondo, il Messico ha puntato sempre di più all’utilizzo di sistemi Industry 4.0. E Bosch svolge un ruolo importante in questo processo.

 

Obiettivo occupazione

Lo scopo è creare nei prossimi anni oltre 1.200 posti di lavoro nella nuova sede di Celaya. Complessivamente il gruppo Bosch impiega circa 16.000 collaboratori ed è presente in Messico con tutte le quattro divisioni di business con oltre 1,1 milioni di Euro (nel 2016).

Commenta