Ricambi Truck

Ricambi camion: guida all’acquisto

Questo è un vademecum per l’acquisto autonomo di ricambi camion, da parte dei non addetti ai lavori. Affidarsi a personale esperto che sappia guidare nell’acquisto del ricambio di qualità e magari al tempo stesso sappia farvi risparmiare è sicuramente la soluzione più semplice anche perché si tratta di un settore molto complesso. Ma se avete voglia di intraprendere questa impresa in autonomia vi consigliamo di leggere questa guida che vi spiegherà con chiarezza quali sono le differenze principali tra i ricambi per camion.

Come scegliere il ricambio giusto

Magazzino ricambi camionLa rilevanza di questa impresa non va sottovalutata poiché una scelta errata può significare l’acquisto di ricambi camion che non rispettano gli standard qualitativi e le norme imposte dalla legge e conseguentemente di prodotti che possono compromettere la sicurezza del veicolo, del guidatore e degli altri utenti della strada. La qualità dei ricambi è importante anche ai fini della loro longevità: del resto i camion sono fatti per viaggiare e trasportare pesi quindi è fondamentale che le loro componenti siamo resistenti. Non si tratta insomma di valutare l’equivalenza estetica tra i ricambi per camion, ma di imparare a riconoscere i prodotti conformi agli standard mondiali di qualità. Se poi il prodotto possiede anche un buon rapporto qualità prezzo, tanto di guadagnato.

Pro e contro delle vendita online

Con l’avvento del commercio di ricambi camion online lo spettro delle possibilità che si apre di fronte al consumatore si è enormemente ampliato. Un fattore che fa preferire l’acquisto di ricambi camion online è infatti la possibilità per l’utente di confrontare i prodotti in vendita, ma non solo: gran parte degli utenti degli e-commerce li apprezza per il risparmio economico che essi riescono ad offrire. Purtroppo il moltiplicarsi delle possibilità porta con sé anche l’aumento del rischio di acquisti sbagliati: l’utente inesperto potrebbe incorrere in gravi problemi con l’acquisto online di un ricambio camion non adatto.

Il ricambio originale

Esso viene fabbricato da un'azienda  detta OEM (original equipment manufacturer - produttore di apparecchiature originali) e confezionato dalla casa madre, ovvero dal produttore del veicolo, che, in altre parole, vi appone il proprio marchio. 

Il ricambio aftermarket

Ricambio aftermarketNella categoria aftermarket rientrano i ricambi camion che possono essere montati, appunto, dopo (after) la vendita del mezzo e che possono sostituire i pezzi originali, pur non avendo alcun rapporto con la casa madre. Si tratta di ricambi utilizzati per il primo impianto dei camion,  oppure di  alternativi, intercambiabili con quelli originali. Spesso l’azienda che commercializza il ricambio è la medesima che lo ha prodotto per la casa madre poiché la legge europea consente loro di vendere sia alla casa madre sia al mercato indipendente. Allo stesso modo può trattarsi invece di un produttore che vende solo all’indipendente. Attenzione, però in quest’ultimo caso, alle aziende che consentono di risparmiare “troppo”, poiché molte aziende immettono sul mercato prodotti scadenti a prezzi appetibili. L’affidabilità dei ricambi deve essere garantita e ciò si può appurare tramite le certificazioni internazionali di qualità e conformità alle normative europee che possono essere richieste al rivenditore. Ad esempio una garanzia è offerta dalla certificazione TUV  che attesta che si tratti di componenti di qualità 100 per cento conformi all’OEM.

Guarda il brand

CamionImportante anche porre attenzione al brand che commercializza i ricambi camion proposti dal rivenditore poiché si rischia di incorrere in produttori dell’Est che realizzano prodotti low cost. È fondamentale, quindi, informarsi sul marchio del ricambio acquistato e sulla provenienza dello stesso. Covind, Cosibo, Cos.Pel, Domar, Bawer sono aziende che producono ricambi camion con elevati standard qualitativi. Importantissimi sono i controlli che effettuano: una volta terminate le lavorazioni i componenti vengono trasferiti nel reparto collaudo interno e sottoposti a rigorosi test di analisi e verifica. Una volta superati i test, i componenti passano al reparto montaggio e vengono assemblati e testati singolarmente per verificarne la piena funzionalità. Ciò non succede ai ricambi low cost perché questi produttori cercano di ridurre i tempi e i costi di produzione.

 

I ricambi camion usati provengono invece da veicoli  in demolizione

 In questo caso è necessario verificare il veicolo “fuori uso” da cui provengono i ricambi camion usati, poiché la legge prescrive che i ricambi camion usati si possono re-immettere nel mercato solo se vengono smontati da veicoli sottoposti a revisione. Purtroppo, benché la vendita sia l’unico sistema ecologico per il recupero delle componenti inquinanti dei veicoli, oggigiorno questo settore incontra notevoli difficoltà. Il consumismo in cui viviamo ha influenzato negativamente il mercato dei ricambi camion usati, pertanto gli operatori di settore hanno legittimamente sviluppato filoni di mercato con Paesi esteri in cui la commercializzazione dei ricambi camion usati è più fiorente.

I ricambi camion rigenerati

Sono ricambi riportati agli stessi livelli prestazionali degli originali dalla casa madre o dai fornitori di primo impianto attraverso un processo che attraversa varie fasi (smontaggio, pulitura, sostituzione, controlli di efficienza, qualità, ecc.).

L’origine del ricambio è il cuore di tutto

A conclusione di quanto detto va sottolineato che, a prescindere dalla scelta che l’acquirente farà, è importante che sia a conoscenza del tipo e della provenienza del ricambio che gli viene proposto, poiché è suo diritto, che sia utente di un sito web o avventizio di un negozio, essere cosciente di ciò che sta acquistando. Ma purtroppo questo avviene raramente poiché ci si approfitta dell’impreparazione del consumatore.

 

Rubrica a cura di "Emporio Del Carrozziere

 

Commenta