Sicurezza e salute

Burian, non ti temo!

Burian ha messo in crisi un bel po' di città. Molti cittadini, in questi giorni, hanno dovuto fare i conti con neve e freddo, incontrando non poche difficoltà nel raggiungere il luogo di lavoro, l'università, la scuola... E' stato davvero complicato muoversi in auto, soprattutto per chi non è abituato né attrezzato per affrontare tanta neve. 

 

 

La prudenza al primo posto.

Le dotazioni invernali, nel periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile, sono obbligatorie in molte Regioni d’Italia, ma ci teniamo a dispensare alcuni consigli utili a chi non è solito guidare in condizioni atmosferiche del genere, e per fronteggiare al meglio nevicate inaspettate, come quelle di questi ultimi due giorni.

  • Gli pneumatici invernali sono importanti, ma se disponete delle gomme cosiddette “all season” (con la sigla M+S senza simbolo della montagna a tre punte) siete in regola col codice della strada, sappiate però che la tenuta non sarà delle migliori. Se invece avete ancora le gomme estive, conviene non spostarvi finchè le strade non si sgomberano.
  • E’ necessario ripulire l’auto, liberarla dalla neve sul parabrezza e dai lati, ma anche dal tetto. Basta una scopa morbida ed una piccola paletta.
  • Evitare brusche manovre. Guidare ad una velocità più bassa del normale, manovrare il volante con dolcezza e utilizzare freno ed acceleratore con parsimonia.
  • Se dovete affrontare una salita innevata, inserite la prima o la seconda marcia e con sicurezza prendete velocità, anche se avete la sensazione che le ruote stiano slittando.
  • In discesa invece è bene usare il freno motore. Per rallentare bisogna scalare di marcia e bisogna frenare sempre dolcemente tenendo le ruote dritte. I tornanti di montagna vanno fatti a marce basse, come la seconda. Mantenendo sempre la distanza di sicurezza dalle altre auto, in quanto gli spazi di frenata di allungano.
  • Se la neve dovesse essere molta e molto alta, allora si dovrà passare a montare le catene. La misura di queste ultime dipende dal tipo di pneumatico. (Leggi anche "Catene da neve: così le monti facilmente")
  • Il ghiaccio poi è anche peggio della neve perché spesso non si vede ed è più scivoloso. L’aderenza tra battistrada ed asfalto diminuisce ancora di più. E’ vivamente consigliato frenare poco e con molta più cautela del normale.

Costanza Tagliamonte

Commenta