Inforicambi

Sicurezza e salute

Allaccia sempre le cinture di sicurezza posteriori

Il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza è tra le principali violazioni al Codice della Strada. Ma sai che è obbligatorio utilizzarle anche sui sedili posteriori? A tal proposito la normativa di settore discplina così l’obbligo: “Il conducente ed i passeggeri di auto munite di cintura di sicurezza hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia”.

Sanzioni

In caso di controllo da parte delle Forze dell’Ordine si rischia, da quanto si apprende sul portale “La Legge per tutti”, una multa che va dagli 80 a 323 euro. Non è prevista la decurtazione dei punti dalla patente. Se sui sedili posteriori c’è un minorenne senza cintura l’ammenda viene fatta al guidatore (la sanzione oscilla sempre da 80 a 323 euro).

Come evitare la multa

C’è un solo modo per farlo. Fornire alle Forze dell’Ordine un certificato medico che testimoni l’esistenza di una patologia incompatibile con l’utilizzo di questi dispositivi di sicurezza. Lo specifica meglio l’articolo 172 del Codice della Strada: “le persone che risultino, sulla base di certificazione rilasciata dalla unita' sanitaria locale o dalle competenti autorità di altro Stato membro delle Comunità europee, affette da patologie particolari o che presentino condizioni fisiche che costituiscono controindicazione specifica all'uso dei dispositivi di ritenuta. Tale certificazione deve indicare la durata di validità, deve recare il simbolo previsto nell'articolo 5 della direttiva 91/671/CEE e deve essere esibita su richiesta degli organi di polizia di cui all'articolo 12”.  Ne sono esenti anche le donne in gravidanza sulla base della certificazione rilasciata dal ginecologo curante che comprovi condizioni di rischio particolari conseguenti all'uso delle cinture di sicurezza.

Commenta