Sicurezza e salute

In Italia ancora troppe auto vecchie ed inquinanti

Oggi, 5 giugno, si festeggia la giornata mondiale dell’ambiente, ma in Italia il numero di automobili circolanti sembra non essere ancora pronto a rendere il paese più pulito. Infatti, grazie ad un’analisi fatta da Facile.it, nella nostra nazione le auto ad Euro 0 sono circa 4,5 milioni, pari all’11,65 per cento di tutto il parco auto italiano. Magari si trattasse di auto d’epoca o storiche! Stiamo semplicemente parlando di auto vecchie!

Ripercorrendo lo stivale, con l’aiuto dei dati elaborati dal sito specializzato nel confronto delle polizze RC, possiamo scoprire che la regione che ospita il maggior numero di veicoli Euro 0 è la Lombardia con 591.000 immatricolazioni, subito dopo la Campania con 556.000 auto iscritte alla categoria, infine la Sicilia con 482.000 veicoli immatricolati.

Se invece guardiamo i dati su base percentuale è la Calabria a conquistare il primato per numero di auto inquinanti con il 16,27 per cento di veicoli circolanti. Seconda ancora la Campania col 16,26 per cento, stranamente al terzo posto il Trentino Alto Adige col 15,83 per cento.

Zoomando alle provincie, ci accorgiamo che Roma è la città in cui circolano il maggior numero di veicoli inquinanti (345.00 le Euro 0), sempre succeduta da Napoli con 313.000 veicoli, infine 197.000 a Milano.

Per avere un’idea più completa della situazione, facile.it ci ha fornito anche i dati ‘inversi’, di quelle che invece sono le aree più virtuose, con meno auto inquinanti circolanti: al primo posto il Piemonte con l’8,8 per cento, a seguire il Veneto con l’8,9 per cento.

In contrasto con l’alto tasso di inquinamento per determinati veicoli, è il costo di questi ultimi che sembra essere fin troppo eccessivo.

Diego Palano, responsabile BU Assicurazioni di Facile.it, ha affermato: «Nonostante l’Unione Europea cerchi di ridurre le emissioni inquinanti con provvedimenti specifici fin dal 1991 e, dal 31 dicembre 1992, sia obbligatoria l’omologazione perlomeno in classe Euro 1, i veicoli altamente inquinanti che ancora circolano sulle strade italiane sono troppi. In molti hanno la falsa convinzione che continuare a guidare un’auto così vecchia li faccia risparmiare, ma in realtà i consumi – e anche i costi assicurativi – sono notevolmente maggiori.».

Il tutto confermato e dimostrato da una simulazione effettuata da Facile.it su due veicoli di pari cilindrata (1.000), ma una è un Euro 0 immatricolata nel ’90, l’altra una Euro 4 immatricolata nel 2007. Si è visto che il miglior prezzo RC auto ottenibile per la Euro 0 è di 399,00 euro annui, mentre per il veicolo Euro 4 è di 351,00 euro, circa il 13 per cento in meno. 

Costanza Tagliamonte

Di seguito i dati principali emersi dall’analisi di Facile.it:

Regione

% Euro 0 sul totale immatricolate

 

Provincia

% Euro 0 sul totale immatricolate

Abruzzo

11,06%

 

Napoli

17,99%

Basilicata

12,85

 

Vibo Valentia

17,90%

Calabria

16,27

 

Reggio Calabria

17,88%

Campania

16,26

 

Catania

16,90%

Emilia Romagna

10,12

 

Bolzano

16,87%

Friuli Venezia Giulia

9,41

 

Crotone

16,72%

Lazio

11,90

 

Messina

15,83%

Liguria

10,56

 

Cosenza

15,70%

Lombardia

9,56

 

Enna

15,23%

Marche

10,51

 

Salerno

15,13%

Molise

12,16

 

Ogliastra

14,93%

Piemonte

8,81

 

Trento

14,83%

Puglia

12,42

 

Caserta

14,77%

Sardegna

11,61

 

Brindisi

14,57%

Sicilia

14,80

 

Nuoro

14,38%

Toscana

11,19

 

Trapani

14,10%

Trentino Alto Adige

15,83

 

Catanzaro

14,00%

Umbria

11,63

 

Agrigento

13,97%

Valle d'Aosta

10,83

 

Ragusa

13,78%

Veneto

8,91

 

Palermo

13,75%

 

       
 

 

Commenta