Sport motori

A Motegi un trionfo per la Ducati ed Andrea Dovizioso

Sul circuito di Motegi è un autentico trionfo per Andrea Dovizioso , pilota del Ducati Team, autore di una gara straordinaria.

La lotta per il titolo è apertissima, tra Dovizioso e Marquez è “guerra” aperta, perché nessuno dei due Campioni vuole mollare la presa. così nonostante la pioggia incessante, tra il pilota italiano e quello spagnolo, non c’è nessuna esclusione di colpi.

Se la pole position è stata conquistata da Johann Zarco, c’è anche un altro italiano che qui a Motegi, è velocissimo: è Danilo Petrucci , pilota dell’ Octo Pramac Racing , autore di un secondo tempo nelle qualifiche. 

Allo spegnersi del semaforo rosso, Andrea Dovizioso passa subito in testa, resta dietro Marquez , infliggendo due secondi agli avversari: se Petrucci era primo, alle sue spalle c’è un agguerrito Marquez pronto a balzare in testa.

Petrucci lascia il posto al Campione in carica, ma Andrea Dovizioso mostra un passo da primatista.

A meno di tre giri dalla fine, la bagarre è accesa, sembra di esser ritornati ai vecchi tempi, quando tra passati Campioni si aveva il coltello tra i denti. 

Alla curva otto, nell’ultimo giro, Marquez sbaglia e Dovizioso ne approfitta per volare in testa e conquistare a mani basse la vittoria. 

Petrucci chiuderà in terza posizione, seguito da un ritrovato Andrea Iannone .

Marco Lasala

Commenta