Malò consacra Akron adAutomechanika - inforicambi

Automechanika 2018

Archivio >

Malò consacra Akron in Automechanika

Il brand aziendale si conferma marchio di punta nel mercato della componentistica internazionale

DI STEFANO BELFIORE

Giorgio Marsano, amministratore delegato di Malò (azienda milanese che opera nel post vendita automobilistico da più di 70 anni), è soddisfatto dei risultati che la sua impresa ha raggiunto quest’anno nella 25esima edizione di Automechanika Francoforte. E’ cresciuto da un lato il numero delle relazioni di qualità generatesi in Germania e dall’altro il brand in house Akron ha rafforzato la sua posizione nel mercato della componentistica internazionale.

Che bilancio è possibile tracciare dalla partecipazione alla 25esima edizione di Automechanika?

Malò in AutomechanikaPossiamo dire tranquillamente che il risultato è assolutamente soddisfacente. La manifestazione è stata da una parte un momento di incontro e condivisione dei programmi con i nostri clienti storici, dall’altra abbiamo avuto modo di conoscere tante realtà interessanti. Il numero di nuovi contatti di qualità avute nella settimana dell’Automechanika lo sottolinea.

 

 

Che tipo di interesse ha suscitato il brand Akron?

AkronIl marchio Akron ha confermato di essere un brand di riferimento a livello internazionale, nel mercato della componentistica. Questo è evidente, vista l’importante incidenza del fatturato estero sul fatturato totale della nostra azienda.

Supportare il ricambista con una valida alternativa aftermarket mediante un brand alternativo come Akron. Come si adempie a questa mission?

Sì, la nostra mission sul mercato interno è supportare il rivenditore di ricambi. Lo facciamo proponendo prodotti a marchio Akron, Akron Top Premium, Akron Platinum, ma anche  Ayd e Drb di qualità e competitivi. Per garantire le performance di ogni singola gamma prestiamo molta attenzione alla fase di approvvigionamento, cercando partner di spessore e che rispettino tutti i nostri standard. Il resto è merito della nostra rete di vendita e soprattutto dei miei collaboratori, tutti. Ormai siamo diventati una squadra abbastanza grande e affiatata.

 

 

Commenta