Autopromotec 2017: la fiera dei record - inforicambi

Autopromotec 2017

Archivio >

Autopromotec 2017: la fiera dei record

Attesi a Bologna circa 1.700 espositori e oltre 100.000 visitatori

Quella che sta per vivere Autopromotec sarà un’edizione record in tutti i sensi. Almeno da quelle che sono le previsioni attuali. 1.700 espositori e oltre 100.000 visitatori sono attesi nella biennale delle attrezzatture e dell’aftermarket automobilistico in programma dal 24 al 28 maggio nel quartiere fieristico di Bologna. Degna di nota anche la presenza dei media di settore con circa 250 giornalisti specializzati. Nella biennale, giunta alla sua 27esima edizione, graviterà  tutta la filiera del post vendita automobilistico. E sarà il palcoscenico ideale per misurare il grado di vitalità dell’aftermarket e intercettare i trend futuri che caratterizzeranno il settore: anello prezioso della filiera automotive.

 

Boom di espositori

Dagli utensili alle attrezzature ai ricambi e componenti, dalla diagnosi per poi arrivare al car service: tutti comparti che hanno dimostrato notevole interesse, con quasi tutti i padiglioni del polo fieristico bolognese  già esauriti in largo anticipo I numeri registrati finora confermano la partecipazione di circa 1.700 espositori, con una quota rilevante di aziende straniere. Questo significa una crescita percentuale prevista di circa 10 punti a livello di espositori e superfici occupate rispetto all’ultima edizione di 2 anni fa.  

Presenze da record

Sono attesi più di 100.000 visitatori con un considerevole aumento di operatori internazionali rispetto all’edizione di due anni fa. Le stime indicano  tra i 22.000 e i 25.000 i visitatori provenienti da ogni parte del mondo.

Autopromotec: expo internazionale

Il lavoro fatto da Emanuele Vicentini, brand manager della rassegna, è stato notevole in tal senso. Le numerose missioni internazionali hanno promosso nel modo giusto l’aftermarket made in italy, dando un accento sempre più internazionale ad Autopromotec. Grazie alla collaborazione con Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e Unioncamere Emilia-Romagna, alla manifestazione sono attesi più di 120 buyer istituzionali di oltre 30 Paesi. Nello specifico, l’importante accordo stipulato con Ice porterà in fiera delegazioni estere provenienti da Australia, Azerbaijan, Corea, Egitto, Emirati Arabi, Etiopia, Giappone, Indonesia, Iran, Kazakistan, Kenya, Libano, Marocco, Messico, Qatar, Stati Uniti e Tanzania. Inoltre, visiteranno la manifestazione delegazioni istituzionali provenienti da Argentina, Cile, Colombia, Equador, Perù, Russia, Tailandia, Turchia e Vietnam. Mas c’è di più. In collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna e la rete “Enterprise Europe Network” (la rete delle camere di commercio europee), ad Autopromotec 2017 giungeranno delegati da Bulgaria, Lituania, Romania, Slovacchia e Ucraina.

Le occasioni di business

Per meglio creare l’interazione di business tra le aziende e tutte le delegazioni di buyer presenti in fiera, anche quest’anno Autopromotec metterà a disposizione dei propri espositori italiani B2Match: piattaforma di business matching che consente di contattare direttamente i buyer e organizzare in anticipo incontri commerciali. Tutti i meeting avranno luogo all’interno del ‘circuito delle idee’: ambiente allestito presso il quadriportico del quartiere fieristico di Bologna che ospiterà anche le sale convegni di AutopromotecEDU. E  che rappresenterà il vero punto di incontro del networking internazionale dell’expo bolognese.

 

AUTOPROMOTEC 2017: I NUMERI

Espositori: 1.700 aziende (aumenta la presenza di imprese straniere)

Visitatori: più di 100.000

Media: 250 giornalisti specializzati

Commenta