Uomini e Aziende

L’importanza di un buon filtro per ripulire l’aria nell’abitacolo

DI STEFANO BELFIORE

Oltre alla qualità delle soluzioni offerte, che all’interno si fregiano del noto brand Mistral, c’è anche la lodevole missione di sensibilizzare gli operatori del settore sull’importanza dei filtri aria abitacolo: elementi essenziali per la salute di chi vive l’auto. Un impegno notevole e capillare su cui si spende l’azienda di Andrea Campi (23 anni di esperienza nella produzione e distribuzione di filtri aria abitacolo)  che guarda con maggiore interesse al settore dell’aftermarket. Oggi la principale corsia dove l’impresa milanese vuole esprimere sempre più il suo agonismo in Italia e nei mercati internazionali. “Spesso – racconta il titolare Andrea Campi (nella foto) – ci incontriamo con ricambisti e meccanici per spiegare caratteristiche e funzioni di un buon sistema filtrante. E quanto esso sia fondamentale per rendere salubre l’abitacolo di una car. Solo così l’automobilista può essere propenso a scegliere il miglior filtro senza porre limiti al prezzo”.
 

Partiamo da Automechanika Francoforte a cui la sua azienda ha preso parte. Qual è stato il riscontro ottenuto?

Il bilancio è più che positivo. Da un lato, abbiamo consolidato sempre più il rapporto con i nostri clienti e dall’altro ne abbiamo acquisiti di nuovi. Un dato relazionale che comprova il nostro ruolo di produttori di qualità nonchè di partner seri ed affidabili nel settore della filtrazione.
 

Rimanendo sul fronte fieristico, adesso la prossima tappa sarà l’Autopromotec di Bologna. Che cosa presenterete al pubblico della manifestazione e quali sono le attese alla vigilia del salone?

Autopromotec rappresenta, senza dubbio, una vetrina fieristica di assoluto rilievo. Quest’anno avremo uno stand più grande dove concentreremo l’attenzione su tutta la nostra famiglia di prodotti, dando anche un supporto ai nostri distributori. La nostra location aziendale sarà arricchita da video funzionali a spiegare l’importanza e la qualità di un buon filtro aria abitacolo che costituisce un elemento fondamentale per la salute di chi sta a bordo del veicolo. Per quanto riguarda le nostre aspettative, che ci auguriamo di raggiungere con la partecipazione ad Autopromotec, esse puntano all’obiettivo di incrementare il nostro numero di clienti che scelgono il nostro brand Mistral come soluzione filtrante.
 

Nel panel di prodotti aziendali, sia annoverano infatti i mistral air ventilation filter. Come si sta andando e si sta evolvendo la distribuzione di questo marchio?

Come detto, Mistral è un nostro brand su cui puntiamo fortemente. E la nostra policy aziendale sarà ora orientata principalmente al settore aftermarket. Per rafforzare la commercializzazione del marchio, abbiamo dato vita ad uno specifico sistema e-commerce in cui i nostri clienti possono, in sostanza, ricevere tutte le informazioni e le caratteristiche tecniche dei filtri. A questo si aggiunge una logistica ad hoc sempre più strutturata per volumi di filtri in stock al fine di evadere ordini nel giro di ventiquattro ore.

 

Oltre a Mistral, il catalogo aziendale presenta altre novità?

Il nostro catalogo si amplia costantemente. Accanto ai nuovi modelli inseriti, circa 25 codici, abbiamo recuperato, come dire, anche prodotti filtranti utilizzati nel passato sulle autovetture. Questo per essere in linea con l’attuale fisionomia nazionale del parco circolante che si è invecchiato a causa di un potere d’acquisto non più esaltante come una volta.

 

Come ha ben evidenziato prima, il filtro aria abitacolo è una componente di primaria importanza per tutelare la salute di conducente e passeggeri. Quanto risulta fondamentale far capire e comprendere all’automobilista, ma anche al ricambista, questo aspetto?

E’ essenziale, direi. Va fatta una capillare e seria opera di sensibilizzazione che noi puntualmente facciamo. Incontriamo spesso ricambisti e meccanici, andiamo nelle officine per spiegare funzioni e  caratteristiche dei filtri aria abitacolo ed il perché essi vanno rinforzati. Per trasferire questi concetti all’utente finale, credo che sia fondamentale che il ricambista di turno sia perfettamente erudito sulla valenza delle soluzioni filtranti che devono difendere la salute degli automobilisti.  Solo così l’utente finale può essere propenso a scegliere la migliore soluzione filtrante senza porre limiti al prezzo.
 

Tocchiamo ora il fronte internazionalizzazione. La Campi è presente in Russia con le sue soluzioni. Perché proprio questo mercato?

L’ingresso in questa piazza d’affari nasce qualche anno fa ed è legato ad un percorso di business di primo impianto, fornendo la General Motor. Ora, qui, puntiamo al comparto dell’aftermarket automotive sempre con il brand Mistral.
 

Ci sono altre rotte estere su cui puntare?

Certamente. Ci interessa rafforzare i nostri risultati, in ambito aftermarket, in Francia, Spagna e Germania.
 

Infine, che obiettivi si vogliono raggiungere quest’anno?

Intendiamo far crescere sempre di più il filone di business dell’aftermarket. Un comparto che per noi risulta molto interessante e sui cui vogliamo investire, aumentando la conoscenza della nostra professionalità.

 

CARTA D’IDENTITA’

Company: Ditta Andrea Campi

Anno di nascita: 1992

Sede Legale: Cantalupo di Cerro Maggiore (Milano) in via Fratelli Cervi 17/19

Uffici e produzione: Cantalupo di Cerro Maggiore (Milano) in via Fratelli Cervi 17/19

Organico lavorativo: 20 unità

Ambito produttivo: primo impianto, aftermarket, filtrazione civile

Mercato geografico: Italia, Europa, Russia

 

 

Commenta