Automotive

Pagani Utopia: la supercar dallo stile retrò

Pagani Utopia è una supercar incredibile in tutto e per tutto.

Nota come C10, prende vita dopo sei anni di lavoro, la Pagani Utopia è la terza vettura dell’atelier di San Cesario sul Panaro dopo la Zonda e la Huayra.

Nel cuore della Motor Valley italiana dove regna esperienza, creatività ma soprattutto tecnologia, Utopia nasce sotto la supervisione di Horacio Pagani.

Ha una linea volutamente retrò con un chiaro richiamo ai modelli degli anni Cinquanta e Sessanta, con la presenza di elementi tipici di quel periodo.

Pagani Utopia: solo 99 esemplari

La supercar Utopia è costruita su una monoscocca realizzata in CarboTitanio HP62 G2 e Carbo-Triax HP62 con telai anteriori e posteriori in lega di acciaio al cromo-molibdeno. Il cuore pulsante della nuova Pagani Utopia è un propulsore V12 biturbo di 6 litri di derivazione AMG , in grado di sviluppare 864 CV con 1.100 Nm di coppia ed abbinato ad un cambio manuale Xtrac trasversale a 7 rapporti con differenziale elettromeccanico. In alternativa è disponibile un cambio automatico a 7 marce sempre realizzato da Xtrac.

La velocità massima è di 350 km/h, con una accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,1 secondi. Queste prestazioni sono anche favorite dal peso ridotto di soli 1.280 kg con la vettura che monta cerchi dotati di un estrattore in fibra di carbonio a forma di turbina che allontana l’aria calda dai freni riducendo le turbolenze sotto la carrozzeria.

Il sistema frenante è firmato Brembo ed è composto da 4 dischi carbo-ceramici ventilati da 410×38 mm con pinze monolitiche a 6 pistoni nella parte anteriore e da 390×34 mm con pinze monolitiche a 4 pistoni nella parte posteriore. I cerchi in lega sono da 21 pollici all’anteriore e da 22 pollici al posteriore, e calzano pneumatici Pirelli PZero Corsa.

Pagani Utopia è in vendita a un prezzo di 2,15 milioni di euro.

Prime consegne previste a partire dal prossimo anno.

Marco Lasala

Commenta