Ricambi auto

Revisioni auto: spesi 573,8 milioni nel primo semestre 2022

Revisioni auto, nel primo semestre 2022 spesi 573,8 milioniRevisioni auto, nel primo semestre 2022 spesi 573,8 milioni.

Nei primi sei mesi del 2022 in Italia sono stati spesi 573,8 milioni di euro per le revisioni delle auto effettuate dalle officine private autorizzate. Nel primo semestre del 2021 la spesa era stata di 506,9 milioni. Tra il 2021 e il 2022 c'è stato quindi un aumento della spesa per le revisioni di 66,9 milioni, pari al 13,2% in più. L'aumento della spesa, fa notare l'Osservatorio Autopromotec (autore dell'elaborazione da cui emergono questi dati), si è verificato nonostante il numero di revisioni eseguite da gennaio a giugno 2022 sia stato inferiore rispetto a quello delle revisioni effettuate nello stesso periodo del 2021.

Il trend delle revisioni auto 


Nel primo semestre del 2021, infatti, nei centri privati autorizzati sono state compiute 7.580.031 revisioni, mentre nel primo semestre del 2022 sono state 7.261.957 (con un calo del 4,2%). Tuttavia, come anticipato, nonostante il calo del numero di revisioni auto, la spesa per gli italiani è cresciuta del 13,2%, principalmente a causa dell'aumento della tariffa, passata, a partire da novembre 2021, da 45 a 54,95 euro.

Revisioni auto: cos’è e da chi viene effettuata

La revisione come indica il termine è un controllo del veicolo che deve essere sempre in efficienza meccanica. Da chi viene effettuata? Da professionisti specializzati in officine adibite al collaudo delle vostre auto, i centri per revisioni. 

Revisioni auto: quando va fatta

Innanzitutto ogni auto deve sottoporsi alla revisione periodica entro degli intervalli stabiliti dal ministero dei trasporti. Questo serve a garantire che tutte le automobili che circolano per strada siano in perfetta salute, sicure e ben tenute.

La prima revisione si deve fare dopo 4 anni dalla prima immatricolazione dell’auto. Dopo il “battesimo” le successive revisioni vanno fatte ogni due anni fino alla fine della vita dell’auto. 

Revisioni auto: in che cosa consiste? 

L’addetto verifica che l’auto sia in buone condizioni estetiche, ovvero che non ci siano gravi danni, paraurti pericolanti o elementi che possano ferire persone come spuntoni o rotture. Poi verifica l'efficienza di fari, gomme, motore, freni e che le emissioni di carburante siano nei limiti di legge. L’auto per passare la revisione deve essere conforme alla sua omologazione e montare solo parti originali oppure omologate in Italia. Niente scarichi enormi, fari più potenti, cerchi fuori misura. 

Commenta