Donne e mondo dell'autoriparazione.

IR NEWS

Archivio >

Donne e mondo dell'autoriparazione

Donne e mondo dell'autoriparazione: il 36% dichiara di non sapere di quale officina fidarsi. Questi i primi dati resi noti da CercaOfficina.it – la piattaforma digitale italiana per la manutenzione e riparazione dell’auto – che presenta i risultati del suo Osservatorio, focalizzando l’attenzione, questa volta, sul mondo femminile. I risultati di questa prima ricerca – incentrata su un target di donne, tra i 18 e i 65 anni, evidenzia come le donne si sentano poco preparate per la manutenzione e la cura della propria autovettura con la conseguenza che, benché l'auto sia uno strumento importante per la vita di tutti i giorni - infatti il 42% delle donne la utilizza una o più volte a settimana per il tragitto casa-lavoro - il 16% delle donne, rispetto a un 7% degli uomini, non ricorda alcune scadenze importanti, come ad esempio: quando fare il tagliando, la revisione, il cambio gomme, ecc. CercaOfficina.it fa dell’innovazione uno dei suoi principali driver. In questo contesto di diffidenza verso il mondo dell'autoriparazione, è importante notare come il canale digitale faccia la differenza.

Il 95% delle donne intervistate, infatti, ritiene che i prezzi che gli autoriparatori propongono online siano corretti, perché basati su dati oggettivi inseriti dall’utente stesso. Inoltre, l'80% del pubblico femminile è abbastanza o molto d'accordo sul fatto che le recensioni online degli autoriparatori siano un fattore determinante per la preferenza di un servizio online ed il 78% è abbastanza o molto d'accordo sul voler prenotare online l'intervento. Le recensioni imparziali, la ricerca di officine online, il confronto dei preventivi e la prenotazione da telefono o desktop vengono, quindi, percepiti come una modalità neutrale, oggettiva e semplice per avere il giusto prezzo per la manutenzione della propria autovettura.

Commenta